martedì 2 settembre 2014

10 random facts beauty: mi piace troppo, lo faccio!

Sì lo ammetto, questa settimana ero un po' a corto di idee. 
O meglio, di idee in testa ne ho veramente tante, nell'ultimo periodo riguardano più che altro la sezione Art che vorrei cominciare ad arricchire con diversi progetti, ma il fatto è che i lavoretti che ho in mente di postare, sotto forma di articolo o tutorial (o...vedremo!!!), sono ancora in fase di creazione o rielaborazione.
Insomma è tutto un fermento che ancora deve trovare la sua giusta collocazione per cui, girovagando sul web come spesso faccio durante la sera, visto che odio la TV e ultimamente non sono abbastanza "ispirata" per leggere, mi sono imbattuta nell'articolo di Goldeviolet dal titolo molto accattivante per una blogger novella come me: "Come avere un beauty blog di successo".

Il mio primo incontro con un articolo tag

Tra le varie dritte e i consigli utili trattati con una vena davvero particolare e ironica da questa brava e simpatica blogger, sono rimasta piacevolmente colpita dal consiglio sull'articolo tag: "Quando non sai che postare posta un tag".
Mi sono subito domandata cosa mai fosse questo fantomatico articolo tagBeh, sicuramente un articolo veloce, da scrivere di getto senza pensare troppo, in una parola "facile". Così mi sono messa alla ricerca di un esempio che mi chiarisse una volta per tutte come scrivere un articolo tag.
Il mio esempio non ha tardato ad arrivare, sul blog di Didica ho trovato una sezione dedicata esclusivamente ai tag ed è qui che ho scovato il tag carinissimo 10 random facts - beauty edition, lanciato originariamente sul blog di Valeria.
Sicuramente molte di voi già lo conosceranno e tantissime lo avranno già postato nel proprio blog...Io arrivo adesso e visto che mi ha divertito molto leggere i 10 random facts delle altre blogger, vi propongo anche il mio:

1. Lo strumento per il make up che non può assolutamente mancare nel mio beauty è il piegacigliaInfatti le mie al naturale sono drittissime, senza un minimo accenno, di curvatura, stile orientale proprio. Prima della scoperta di questo "attrezzo" mettevo solo pochissimo mascara perché, come vi potete immaginare, l'effetto ciglia piatte veniva ancora più evidenziato . E' stata mia mamma a farmelo conoscere verso l'età di 15 anni e, da quel momento, non l'ho più abbandonato. Ultimamente sono un po' meno fissata con il piegaciglia ma quando andavo alle superiori ne tenevo sempre uno con me nell'astuccio per qualche ritocchino durante l'intervallo. Il mio motto era: "Piuttosto senza mascara ma mai senza piegaciglia"!

piegaciglia

2. La passione per il trucco mi accompagna sin dalla più tenera età. Da piccola capitava spesso che il pomeriggio fossi in compagnia di mio nonno mentre mia mamma era a lavoro e, le volte in cui non potevo giocare con le amichette, aspettavo che il mio nonnino si addormentasse sulla poltrona davanti alla tv per coglierlo di sprovvista e mettergli una mano di smalto oppure un po' di blush della mamma sulle guance. Poverino!Quando se ne rendeva conto, magari perché la mamma rientrava prima, scoppiavano entrambe in una risata fragorosa...e poi via di acetone e latte detergente.

3. Non amo particolarmente i trucchi troppo colorati ed appariscenti. I colori che preferisco da sempre sono i toni neutri del tortora, del grigio e l' intramontabile nero. Il mio make up "cavallo di battaglia" è senza dubbio lo smokey eye.

4. Non tutti sanno che...Ho una qualifica professionale di estetista. Subito dopo il diploma di Liceo non mi sono iscritta immediatamente all'Università ma mi sono presa, per così dire, un periodo sabbatico. In un paio d' anni ho fatto diversi lavori, i più disparati e, tra i tanti ho anche lavorato in un negozio di parrucchiere dove ho affinato la mia tecnica di "lisciaggio capelli ribelli" tipo i miei. In seguito ho preso altre strade, ma la cura del corpo e la bellezza della persona sono stati e rimarranno sempre tra i miei hobby indiscussi. Tutt'ora collaboro con alcune agenzie di hostess e promoter e mi capita di fare delle giornate in profumeria dove posso dar libero sfogo all'estetista che è in me.

5. Lo smalto non è uno tra i miei prodotti beauty preferiti, ciononostante quando ne trovo uno in offertissima (sopratutto da Kiko!) in una tonalità moda superaccattivante-supercolorata-superbrillante, non posso fare a meno di accaparrarmelo.
Così ho un beauty riservato agli smalti in tonalità coloratissime, alcuni usati poche volte, che fa tanta gola a mia nipote (8 anni) e alle sue amichette. Quando ne prendo uno per applicarlo prima di uscire, loro saccheggiano letteralmente il beauty e gli smalti diventano l'attrattiva della loro serata... .

6. L'ultimo regalo makaupposo è stato la Naked Basic, ad opera del mio ragazzo, appena due mesi fa.
Ma ci credete che prima ne ignoravo quasi l'esistenza? Nel senso, non son affatto una patita dei grandi marchi e non solo in fatto di trucco o bellezza, ma in generale. Se una cosa mi piace e/o penso di averne bisogno la prendo e basta, prezzo permettendo ovviamente!Non è certo il nome che fa il prodotto. Intendiamoci, la Naked mi piace molto e il regalo è stato stra-apprezzato (come vi dicevo sopra amo i toni neutri) ma ad esempio posseggo un ombretto low cost Bottega Verde, il silk color tortora, che certamente non è matte ma amo lo stesso alla follia e lo metto spessissimo. 


naked basic

7. Ho cominciato a dare una forma alle mie sopracciglia all'età di 12 anni. Ho la pelle molto chiara e capelli scuri, potete immaginare quanto fossero evidenti quei peletti neri che spuntano fuori dall'arcata sopraccigliare durante il periodo della pubertà?
Io non ho sentito storie, recuperata la pinzetta della mamma ho cominciato a strappare peletti su pelletti su pelletti su....ups!Forse un po' troppo. Ho alcune foto di quel periodo con delle sopracciglia sottilissime stile anni '50 veramente oscene. Per fortuna sono ricresciute alla svelta e ho imparato...ad andarci un po' più leggera .

8. Il mio primo trucco per le labbra è stato un gloss dei Coloniali (non so onestamente se fosse la stessa casa che fa le creme per il corpo i bagnoschiuma ecc...). L'ho comprato sempre alla stessa età, più o meno, di 12 anni. L'ho usato moltissimo aveva una consistenza che definire appiccicosa è un eufemismo, ma aveva un profumo di fiori bunissimo.
L'ho buttato solo alcuni anni fa, ormai sapeva sì di fiori....ma rancidi.

9. Il mio primo trucco in assoluto invece è stata una crema colorata di Nivea. Questa credo che esista ancora, magari rieditata con qualche ingrediente nuovo, con una confezione più moderna ma sostanzialmente sempre la stessa. L'ho presa in tonalità dorata anche se il mio colorito pallido era sicuramente più vicino alla tonalità chiara, ma la mia finalità non era tanto quella di uniformare quanto quella di apparire meno cadaverica. Poi mi sono convertita al fondotinta e qui, devo dire, mi sono approcciata da subito a un "signor fondotinta", il primo è stato Vichy area teint tonalità 35. E i fondotinta Vichy rimangono ancora tra i miei preferiti (vedi il compatto solare e il teint ideal).

10. Io e il bio. Ci siamo conosciuti, diverso tempo fa, ci siamo tanto amati e adesso...non dico che ci siamo separati ma ci siamo debitamente presi i nostri spazi.
Sono una ex integralista dei prodotti naturali al 100%, ma adesso ho raggiunto un compromesso. Non che non consideri la naturalezza di un prodotto un aspetto importante, semplicemente ho capito che non è tutto. L'esperienza total bio mi è servita per saper leggere le etichette con più consapevolezza, per evitare il più possibile quegli ingredienti dannosi e ricercare quelli più efficaci, ma comunque non è detto che tutti i prodotti bio siano buoni e, viceversa, i prodotti non naturali siano totalmente da demonizzare. Coscienza e conoscenza sempre e comunque.


post tag

Bene carissimi, per me questo è tutto. Se siete riusciti ad arrivare in fondo a questi 10 random facts, spero di avervi messo un po' di voglia anche a voi di fare questo post tag, sempre che non lo abbiate già fatto o magari, perché no, vi sia presa l'ispirazione di rifarlo o riaggiornarlo. 
Ovviamente il tag è aperto a tutti quelli che leggeranno ma in particolare nomino una blogger, della quale mi piacerebbe conoscere i 10 random:
L'angolo di Benny

Un saluto  a tutti 

Artemiss


Linky Party C'e' Crisi