martedì 26 agosto 2014

Beauty routine sotto il sole: come prendersi cura della pelle in vacanza

Buongiorno bellissimi e bellissime!
Molti di voi saranno già tornati dalle vacanze, altri ancora dovranno partire, l'articolo che ho pensato di realizzare oggi, anche se qua da me in Toscana sembra una giornata autunnale, riguarda il sole.
Image from Flickr by Grewin Sturm

In vacanza la nostra Beauty Routine giornaliera cambia e, senza dimenticare di prenderci cura della pelle del viso seguendo i giusti passi per una corretta Beauty Routine viso (trovate qualche consiglio utile qui  ), sotto al sole diventa fondamentale proteggere la pelle di tutto il corpo oltre che avere un occhio di riguardo per nostri capelli sopratutto se esposti a salsedine o cloro.
Protezione per capelli Bilboa al monoi:
per i capelli preferisco sempre uno spray.


1. Come proteggere la pelle dal sole

Le creme solari, ormai se ne parla molto, sono importanti alleati della nostra pelle per difenderci da scottature, macchie solari, ispessimenti e altri effetti indesiderati che una vacanza al mare (ma attenzione anche in montagna) ci può causare, ed è importante che i prodotti che usiamo siano adeguati al proprio fototipo, al tipo di pelle e all'irraggiamento solare.
E' importante inoltre che i filtri solari utilizzati in tali cremi siano fotostabili, che riescano cioè a mantenere la loro protezione senza degradarsi nel tempo con l'esposizione agli uv.
Protezione alta L'Oreal e protezione media Bilboa: hanno due profumi
diversi ed entrambe ottimi. L'Oreal sa di agrumi freschi e Bilboa di cocco.
Alcune informazioni concise ma interessanti sul tema fotostabilità le trovate sul sito "Nuba, nutrizione per l'ambiente" nella sezione filtri e fotostabilità. Inoltre potete farvi un'idea su alcuni prodotti in commercio fotostabili e alcune buone regole per non alterare la stabilità dei prodotti solari utilizzati, facendo una ricerca sul forum di "Al femminile.com". Su questo sito infatti si trovano numerose conversazioni di un'utente molto esperta in materia : Lida.
Si tratta di post un po' datati, risalenti al 2004-2007, ma alcune informazioni generali sono sicuramente ancora valide e utili, ne trovate un esempio qui.


2. Scopriamo la nostra strategia sotto al sole


Dopo una breve ma fondamentale introduzione sui nostri alleati per ricevere solo il meglio dal sole, le creme solari, è giunto il momento di prepararsi per la strategia da adottare sotto al sole che si baserà su:
  • Il nostro fototipo.
  • Il tempo (durata) di esposizione al sole e la fascia oraria d'esposizione solare (ora del giorno).
  • La zona climatica (equatore, tropici, montagna, mare ecc..).
  • Le zone del corpo da proteggere.
Innanzi tutto è importante individuare il proprio fototipo solare, cioè la risposta che la nostra pelle adotta sotto l'azione degli uv. Esistono alcuni test cutanei da effettuare dal dermatologo che ci indicano con esattezza a quale categoria apparteniamo. 
Per avere un' idea generale però possiamo effettuare alcuni test a crocette che si trovano spesso anche on line, come ad esempio questo di "Saninforma" e consultare le tabelle dove vengono indicate le caratteristiche generali per ogni gruppo, sempre ricordandosi che queste informazioni non sostituiscono il parere di uno specialista.


Image from Flickr by ccdoh1
Fatto ciò, dobbiamo considerare per quanto tempo ci esporremo al sole, in quale fascia oraria e in che zona climatica (ovviamente il sole delle due del pomeriggio è più intenso di quello del mattino presto o della sera, così come all'equatore i raggi sono più forti rispetto alla zona mediterranea).
Anche le zone del corpo non sono tutte uguali. Come sapete il viso, le cicatrici o i nei, come in generale le spalle e le orecchie sono parti della pelle più epsoste o più fragili e di conseguenza andranno protette al meglio.


Per il viso e le zone delicate due prodotti specifici:
crema solare Eucerin e stick Bottega Verde.
In ogni caso non dimenticate che il sole non va demonizzato, anzi, è un elemento importante per la salute, che agisce persino sul livello del nostro umore, quindi vi consiglio di farvelo amico .

3. La Beauty Routine in vacanza: esempio di alcuni prodotti

Nei due paragrafi precedenti ho cercato di sintetizzare al massimo quello su cui baso la mia routine quotidiana quando ho a che fare con il sole, principalmente al mare, perché questa è la mia meta vacanziera prediletta. Il mio "armamentario" di creme e cremine è adattato al mio personale fototipo (circa II- III) ed è basato sulle caratteristiche tipiche della mia pelle sottile, delicata e con numerosissimi nei.
Detto ciò, il tipo di prodotti che uso sono:
  • Tre diverse creme per il corpo. Una protezione alta spf 30, una protezione media spf 20 e una moderatamente bassa spf 10. Da alternare a seconda del tempo di esposizione e/o della fascia oraria.
  • Una crema per il viso con protezione alta spf 30. In questo caso è importante che abbia una buona protezione contro gli UVA, che sia non comedogena e che abbia preferibilmente attivi antiage.
  • Uno stick per le zone sensibili, nei e contorno occhi spf 50+, rigorosamente waterproof.
  • uno spray protettivo per i capelli.
  • Un olio solare naturale con funzione nutriente anti-sale, in particolare l'olio  di monoi che stra-adoro .

Protezione bassa L'Oreal e il buonissimo olio naturale di monoi Lovea:
da usare solo quando il sole è poco intenso
.
In alcuni casi, se ad esempio parto per una meta tropicale dove so che il sole sarà intenso, posso sostituire la crema viso e quella corpo ad spf 30 con un'unica crema viso-corpo spf 50+. Ho trovato ottima ad esempio il latte spray Photoderm di Bioderma.
L'olio di monoi mi piace usarlo sia puro, solo durante le ultime ore della giornata quando il sole è più debole, sia mescolandolo in un contenitore spray a se con un po' di acqua, in questo modo creiamo una sorta di bi-fase rinfrescante durante l'esposizione agli UV, ma ricordate che in quest'ultimo caso si abbassa il livello di protezione solare che avrete messo preventivamente sulla pelle.
Questa che vi ho elencato può sembrare una quantità infinita di prodotti ma vi assicuro che, una volta abituati, partirete con  il vostro beauty case di prodotti per il sole e non potrete più farne a meno. 

4. Le coccole post-sole

Nel mio elenco di prodotti utilizzati come strategia di Beauty Routine solare non vi ho accennato al doposole, perché in effetti solo raramente ne faccio utilizzo.
Preferisco usare le mie creme corpo e viso abituali, magari addizionate al gel di aloe vera se sento la pelle accaldata e arrossata (anche se difficilmente la mia pelle si arrossa quando è  protetta adeguatamente). 


Prodotti per il corpo: burro corpo argan Kaloderma, gel aloe Equilibra
e un olio naturale mandorle e argan che ho scoperto di recente Puris.
Sul corpo mi piace anche usare un olio secco puro oppure addizionato alla crema corpo o al burro di karitè o di argan.
Per la pelle esposta al sole è importante inoltre ristabilire la sua naturale idratazione e, se ci esponiamo spesso e amiamo passare diverse ore sotto il sole, usare degli attivi antiossidanti e antiage come le vitamine C ed E
In questo senso , ancora una volta la mia adorata rosa mosqueta arriva in mio aiuto, ricca di vitamina E, con proprietà rigeneranti e cicatrizzanti.


Elixir 7.9 siero di Yves Rocher e olio puro
di rosa mosqueta Bottega Verde.
Da non dimenticare lo scrub, da fare anche tutti i giorni sotto la doccia purché sia abbastanza delicato. A differenza di quanto si possa pensare infatti, l'abbronzatura per risultare bella e luminosa necessita di una pelle sempre perfettamente rinnovata e morbida e ciò si può ottenere appunto esfoliandola delicatamente con un peeling meccanico a granuli assai fini. 

Per oggi è tutto carissimi, buon rientro dalle vacanze e buona partenza a voi che state aspettando le ferie con ansia!
Fatemi sapere se avete trovato questi consigli utili e se avete anche voi una strategia sotto il sole, con i vostri commenti. 
Un bacione

Artemiss

Linky Party C'e' Crisi